Hiperlan e Legislatura ad uso privato

A tutto Wireless!

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 28 febbraio 2015, 17:23

Ciao,

qui i riferimenti generali 2.4Ghz = http://www.ietf.org/mail-archive/web/6t ... acPkgu.pdf

qui i 5Ghz: http://www.etsi.org/deliver/etsi_en/301 ... 10702a.pdf

Diciamo che se installi le antenne per lavoro, la etsi è "l' ultima cosa" di cui devi preoccuparti...

Ciao

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi redfive » 28 febbraio 2015, 18:25

Concordo con il 'capo' ( :) ) per le considerazioni riguardo ETSI, per il resto, forse qui puoi trovare info utili, dovrebbe essere il D.lgs n. 70/2012 (art. 70) l'incriminato ...
ciao
redfive
NetworkSpecialist
 
Messaggi: 793
Iscritto il: 6 agosto 2011, 23:55
Località: italy

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi admin » 28 febbraio 2015, 20:12

redfive ha scritto:Concordo con il 'capo' ( :) ) per le considerazioni riguardo ETSI, per il resto, forse qui puoi trovare info utili, dovrebbe essere il D.lgs n. 70/2012 (art. 70) l'incriminato ...
ciao


Boss, capo,.. altro? :eheh:
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 1286
Iscritto il: 12 marzo 2009, 11:16

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi Jekyll_70 » 1 marzo 2015, 12:32

qui i 5Ghz: http://www.etsi.org/deliver/etsi_en/301 ... 10702a.pdf

L’ETSI... produce standard applicabili ovunque nel campo delle ICT fisse, mobili, radio, broadcasting, internet, ecc... ed è riconosciuto come Organizzazione ufficiale di standard europei, che abilitano all’accesso delle apparecchiature al mercato dell’Unione Europea , lo avevo gia visionato giorni fa, qui non ho trovato nulla che riconduca all'installazione libera di un punto/punto. :nonono:

Diciamo che se installi le antenne per lavoro, la etsi è "l' ultima cosa" di cui devi preoccuparti...

Non per lavoro :)

forse qui puoi trovare info utili, dovrebbe essere il D.lgs n. 70/2012 (art. 70) l'incriminato ...


Il link indicato e datato in quanto le norma cambiano di continuo, anche qui non ho trovato nulla che riconduce all'installazione libera di un punto/punto :nonono:

Cmq vi riporto un estratto dal Dlgs 259/03 che riconduce alla norma postata alcuni giorni fa nel mio precedente post, in specifica per le HIPERLAN:

Attività di libero uso ( D.Lgs.vo 259/03 art.105)
Le attività di libero uso sono state suddivise in quattro categorie:

CATEGORIA 2(radiocollegamenti entro il fondo)
Fanno parte di questa categoria le comunicazioni che avvengono all’interno del proprio fondo e si avvalgono di apparecchiature che usano un dielettrico non confinato (onde radio) attività di comunicazione è ovviamente classificata ad uso privato e il contenuto della comunicazione è ampio: voce e dati di varia natura, audio/video numerico. Il Codice affida alla norma tecnica il compito di “confinare la comunicazione rigorosamente all’interno del fondo” (fabbricato/ambiente chiuso o terreno), indicando esplicitamente le possibili soluzioni tecnologiche:
DECT, UMTS, RADIOLAN e HIPERLAN.
Le RADIOLAN e le HIPERLAN possono operare anche al di fuori del fondo (cfr. D. Lgs 70/2012 art.70).
Le specifiche per le RADIOLAN ed HIPERLAN sono riportate nell’Interfaccia n.3 del DM 10 gennaio 2005.

In particolare, il DM adotta la raccomandazione CEPT ERC/REC 70-03 - Annesso3 per le RADIOLAN, mentre consente l’operatività delle HIPERLAN nel rispetto delle limitazioni tecniche indicate al paragrafo 6 (ad esempio ammette soltanto l’uso al chiuso nella banda 5150÷ 5350 MHz).
Le apparecchiature sopra indicate sono di classe 1 o 2 secondo la seguente declaratoria:

A) UMTS : classe 1 (sottoclasse 9)
B) DECT classe 1(sottoclasse 18)
C) RADIOLAN : classe 1 (sottoclasse 22)
D) HIPERLAN che operano solo nella banda 5470÷ 5725 MHz: classe 1 (sottoclasse 54),
E) HIPERLAN che operano anche nella banda 5150 ÷ 5350 MHz solo al chiuso : classe 2 (sottoclasse H01)

Con questi vincoli si tenta di determinare condizioni cheassicurano la compatibilità delle attività.
Il Codice ammette la possibilità di realizzare all’interno del proprio fondo (per esempio per fondi di grande estensione) anche collegamenti punto – punto con antenne direttive che consentano di superare le distanze conseguenti alle norme internazionali, previa richiesta al MiSE della concessione del diritto d’uso della frequenza (allegato 25 art.40)

CATEGORIA 3(radiocollegamenti particolari fuori dal fondo)
Fanno parte di questa categoria le comunicazioni che avvengono anche all’esterno del proprio fondo e si avvalgono di apparecchiature che usano un dielettrico non confinato (radio), sotto la condizione vincolante che le apparecchiature radio utilizzate siano del tipo SRD (a corto raggio) comprese quelle per trasmissione dati a larga banda dell’Annesso 3 (RADIOLAN), oppure siano apparecchiature HIPERLAN. L’attività di comunicazione è classificata ad uso privato ed è tipizzata secondo un elenco in cui compaiono: segnali, comandi, voce, dati di varia natura a bassa o alta velocità. La legge affida alla norma tecnica il compito di rendere compatibili alcuni tipi di comunicazioni in ogni ambiente. Per la tipologia delle apparecchiature SRD diverse dalle RADIOLAN, si rimanda ai vari annessi alla Raccomandazione CEPT. Per le RADIOLAN (annesso 3) e per le HIPERLAN sono previste due condizioni vincolanti contemporanee:
I. che le apparecchiature radio utilizzate siano RADIOLAN nella banda 2400÷2483,5 oppure siano del tipo HIPERLAN nella banda 5470÷ 5725 MHz oppure siano di tipo HIPERLAN nella banda 17,1÷17,3 GHZ con le caratteristiche tecniche della raccomandazione CEPT ERC/REC 70-03 (Annesso3) ma in regime secondario secondo il PNRF.
II. che le comunicazioni avvengano fra entità della stessa ragione sociale cioè l’attività sia ad uso privato
Per le RADIOLAN dell’annesso 3, sono ammesse in Italia potenze di trasmissione di 0,1W e.i.r.p. , ma solo con antenna integrata o dedicata, mentre per le HIPERLAN sono previste potenze fino ad 1W medio e.i.r.p. ( sono previste anche restrizioni sulle densità di potenza e specifici vincoli sui sistemi di controllo dell’emissione). Non sono ammesse soluzioni che facciano uso di antenne che non rispettino i valori di e.i.r.p. previsti. In ogni caso occorre riferirsi al DM 10 gennaio 2005 e s.m.i.


http://www.gazzettaufficiale.biz/atti/2005/20050035/05A00705.htm

DM 10/01/2005 (Specifiche tecniche delle interfacce radio regolamentate).

INTERFACCIA 3

Apparati a corto raggio operanti in reti radio locali tipo LAN e tipo HIPERLAN

a) Reti radio locali di tipo LAN
Servizio Radio: radiomobile terrestre privato
Regime Autorizzatorio:
1) Proprio Fondo: Libero Uso
2) Fuori dal Proprio Fondo: Autorizzazione Generale

Norma tecnica ETSI indicativa di riferimento: EN 300 328

Banda di Potenza Distanza tra Ciclo di frequenze i canali funzionamento ammesso
A--- 2400-2483,5 MHz 100 mW (1)(2) (3)(4) (5)

Note:
(1) Potenza equivalente irradiata isotropicamente (e.i .r.p.) massi-
ma consentita (2) Nel caso di spettro allargato a sequenza diretta (DSSS) la mas-
sima densita' spettrale di potenza e' limitata a -20dBW/1 MHz
Nel caso di spettro allargato a salto di frequenza (FHSS) la
massima densita' spettrale di potenza e' limitata a -10dBW/100
kHz (3) Minima velocita' dei dati: 250 kbit/s (4) Canalizzazione non fissata. E' consentita la utilizzazione dell'intera banda (5) Non previsto un limite ben definito

b) Reti radio locali ad alta capacita' di tipo HIPERLAN
Servizio Radio: radiomobile terrestre privato
Regime Autorizzatorio:
1) Proprio Fondo: Libero Uso
2) Fuori dal Proprio Fondo:Autorizzazione Generale

Norma tecnica ETSI indicativa di riferimento: EN 300 836-1
Banda di Potenza Distanza tra Ciclo di frequenze i canali funzionamento ammesso

B--- 5150-5250 MHz (1) 30 mW (2) (3) (4)
C--- 5150-5350 MHz (1)(5) 200 mW (2) (3) (4)
D--- 5470-5725 MHz (5) 1W (2) (3) (4)
E--- 17,1-17,3 GHz 100 mW (2) (3) (4)
Note:
(1) Uso all'interno di edifici (2) Potenza equivalente irradiata isotropicamente (e.i.r.p.) massima
consentita (3) Canalizzazione non fissata. E' consentita la utilizzazione del-
l'intera banda (4) Non previsto un limite ben definito (5) L'impiego delle HIPERLAN puo' essere autorizzato soltanto se sono presenti i dispositivi aggiuntivi DFS (selezione dinamica
della frequenza) e TPC (controllo della potenza di trasmissione), conformemente a quanto previsto dalla Raccomandazione ERC/DEC(99)23




Per come l'ho capita io, se vediamo le Categoria 2 mette un vincolo ai punto/punto in un fondo..e cioè (previa richiesta al MiSE) mentre sulla Categoria 3 al di fuori del fondo non noto vincoli.....ma si debbono fare i conti con il DM.10/01/2005 che si contraddice...
Proprio Fondo: Libero Uso
Fuori dal Proprio Fondo: Autorizzazione Generale

In Italia si va' sempre per interpretazione... purtroppo.. :o :o :o
Jekyll_70
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 25 febbraio 2015, 11:20

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi Jekyll_70 » 1 marzo 2015, 12:43

Accetto correzioni e chiarimenti, del resto siamo in un forum di discussione... :eheh:
Jekyll_70
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 25 febbraio 2015, 11:20

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi redfive » 1 marzo 2015, 13:47

Penso che se ci fossero 2 avvocati, avremmo da loro almeno 3 pareri diversi , altro che giungla :eheh:
Anche perchè, qui, pag 60, Libero uso e Banda cittadina, art.1, rimuove 'nell'ambito del fondo' da qui, art 105, comma 1 lettera b (che a sua volta si rifà all'articolo 99, comma 5) ....
redfive
NetworkSpecialist
 
Messaggi: 793
Iscritto il: 6 agosto 2011, 23:55
Località: italy

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi Jekyll_70 » 1 marzo 2015, 16:49

redfive ha scritto:Anche perchè, qui, pag 60, Libero uso e Banda cittadina, art.1, rimuove 'nell'ambito del fondo' da qui, art 105, comma 1 lettera b (che a sua volta si rifà all'articolo 99, comma 5) ....


mm.. :nonono:
Hai omesso.... Libero uso Bada Cittadina "CB"
L'espressione banda cittadina, spesso utilizzata anche nella versione inglese citizens' band, sigla CB, identifica una banda di frequenze radio attorno ai 27 MHz, corrispondente a 11 metri di lunghezza d'onda, destinata all'uso privato.

Quindi.... ?
:eheh:

Jekyll_70
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 25 febbraio 2015, 11:20

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi redfive » 1 marzo 2015, 17:41

Nel link che ho indicato, a pag 60 mi sembra di leggere 'Libero uso e Banda cittadina -CB' , non 'Libero uso Banda cittadina' ,

1. Alla lettera b) del comma 1 dell'articolo 105 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, le parole: "nell'ambito del fondo, ai sensi dell'articolo 99, comma 5" sono soppresse ed alla lettera p) dopo le parole:"banda cittadina - CB" sono inserite le seguenti "o assimilate".

Comma 1, lettera b
b) reti locali di tipo radiolan e hiperlan nell'ambito del fondo, ai sensi dell'articolo 99, comma 5;

comma 1, lettera p
p) apparati per comunicazioni in "banda cittadina - CB", sempre che per queste ultime risultino escluse la possibilità di chiamata selettiva e l'adozione di congegni e sistemi atti a rendere non intercettabili da terzi le notizie scambiate; sussiste il divieto di effettuare comunicazioni internazionali e trasmissione di programmi o comunicati destinati alla generalità degli ascoltatori. Rimane fermo l'obbligo di rendere la dichiarazione di cui all'articolo 145.

Mi sembra di capire, che il comma 1 lettera b diventi
b) reti locali di tipo radiolan e hiperlan;

mentrela lettera p
p) apparati per comunicazioni in "banda cittadina - CB" o assimilate, sempre che per queste ultime risultino escluse la possibilità di chiamata selettiva e l'adozione di congegni e sistemi atti a rendere non intercettabili da terzi le notizie scambiate; sussiste il divieto di effettuare comunicazioni internazionali e trasmissione di programmi o comunicati destinati alla generalità degli ascoltatori. Rimane fermo l'obbligo di rendere la dichiarazione di cui all'articolo 145.
Però .... io mi occupo prevalentemente di altro... :)
ciao
redfive
NetworkSpecialist
 
Messaggi: 793
Iscritto il: 6 agosto 2011, 23:55
Località: italy

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 2 marzo 2015, 20:40

Ciao,

aha ha ha a :emo_pic_18: grazie per il "capo" ... ma qui di capo c'è solo l admin :hide:

Solvo la questione: il D.lgs n. 70/2012 abroga e sostituisce integralmente il D.Lgs.vo 259/03 art.105 per quanto collimante. Di fatto il 259/03 non vale + dal 01/06/2012.

http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?u ... 2-05-28;70


Ciao

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi Jekyll_70 » 3 marzo 2015, 11:23

Rieccomi con aggiornamenti.... :eheh:

Solvo la questione: il D.lgs n. 70/2012 abroga e sostituisce integralmente il D.Lgs.vo 259/03 art.105 per quanto collimante. Di fatto il 259/03 non vale + dal 01/06/2012.


Si... qui ti do' ragione.. visto che il cruccio non mi dava pace, poc'anzi ho telefonato all'ufficio dell' ispettorato territoriale - Emilia Romagna, e mi hanno confermato che non ci sono più vincoli, se non quelli di rispettare la banda 5,470/5,725 Ghz e 1W e.i.r.p., restando per uso privato.

Questa notizia mi ha sollevato non di poco l'umore... :okok:

Grazie :ave:
Jekyll_70
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 25 febbraio 2015, 11:20

PrecedenteProssimo

Torna a Wireless Network

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno