Hiperlan e Legislatura ad uso privato

A tutto Wireless!

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 5 marzo 2015, 20:16

:king:

W il D.lgs n. 70/2012

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi HighBeam » 28 agosto 2015, 10:37

Ciao a tutti,
mi intrometto nella discussione perché vorrei fare un collegamento punto punto per uso privato (300m circa ma attraversando suolo pubblico), ma non ho le idee ben chiare sulla normativa vigente.
Se ho ben capito grazie all'art. 70 del DL 70/2012 le reti WiFi LAN (2.4GHz) e HyperLAN (5GHz) sono liberamente utilizzabili a patto di rispettare le emissioni massime previste dal DM 10-01-2005.
Questo in termini legislativi.
Ora però vi sottopongo alcuni dubbi:
1) Poiché le norme tecniche di riferimento sono le ETSI
thema3x ha scritto:Ricordo a 5Ghz, nuovo riferimnto ETSI_1_7_2.

ATCP ( obey country eirp limit ) + DFS obbligatorio; freq INDOOR e OUTDOOR diversificate in bande e potenze.

Cavo schermato obbligatorio ( questo per tutto cio che è PoE ) e distanza minima apparati RF persone = 113cm.TheMa3x

un apparato che sia conforme ad esse è "automaticamente" in regola, altrimenti potrebbe essere soggetto a verifica ispettiva (fermo restando l'obbligo della marcatura CE dell'apparato): è corretto?
2) nel riferimento postato da Jekyll_70

è indicato a pag.11:
"Quando sono costruite per operare sia nella banda 5150 ÷ 5350 MHz (Lower
band) che nella banda 5470 ÷ 5725 ( Upper band) possono operare soltanto al chiuso
(indoor) e con il vincolo di usare potenze differenziate : nella banda inferiore potenza
200 mW e.i.r.p. medio e densità media 10mW/MHz, nella banda superiore 1W e.i.r.p. medio e densità media 50mW/MHz"
Detto così sembrerebbe che un apparato come il LocoM5 (5170-5875 MHz) non possa essere utilizzabile all'esterno!
Io credo che tale indicazione (che tra l'altro non mi sembra avere valore di legge essendo una semplice comunicazione) vada intesa per apparati che trasmettono contemporaneamente nelle bande C e D anche perché nel DM 10.01.2005 non c'è questa indicazione.

Tutto corretto?

HiB

P.S. poi passerò a rompervi le scatole per configurare al meglio il mio ponte!
E scusate il lunghissimo post! :timido:
HighBeam
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 agosto 2015, 11:49

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 28 agosto 2015, 11:57

Ciao,

"un apparato che sia conforme ad esse è "automaticamente" in regola, altrimenti potrebbe essere soggetto a verifica ispettiva (fermo restando l'obbligo della marcatura CE dell'apparato): è corretto?"

Funziona cosi per i piccoli link p2p, installi liberamente e senza dire nulla a nessuno. In caso di ispezione, dovrai in quell' occasione fornire tutto quanto necessario:

- rispondenza apparati 99/05 CE ( data dal metodo di acquisto / fornitura / importazione )

- rispondenza apparati CE ( include l' installazione con cavo schermato e la corretta connessione del PoE alla messa a terra - quindi data dall' hw in sostanza allargata )

- rispondenza norme ETSI ( data dal firmware / configurazione logica e ovviamente HW )

- se sussiste il caso, rispondenza impianti ( se + complessi ) alle norme CEI / UNEL, quindi presenza di dichiarazione di conformità elettrica degli impianti in alta 240V e bassa 24V tensione

Il tutto solo se richiesto, di solito successivamente a rilievi già effettuati da parte dell' ente ispettivo, con esito negativo ( es. troppa potenza, canali non ammessi, ecc ).


Per quanto al caso 2, se noti, sempre a pag. 11 si dice: Quando sono costruite per operare esclusivamente nella banda 5470 ÷ 5725 MHz, sono di classe 1 (sottoclasse 54) e quindi sono di libero uso in ambito privato (irradiano 1W e.i.r.p. medio , con densità media 50 mW / MHz).

Questo è il caso di una cpe a 5Ghz UBNT, con fw 5.6.2, che utilizza la freq scan list con hide indoor channel flaggato, DFS inserito e ATPC.

In sostanza lo stralcio di norma riportato si rifà ambiguamente, un pò superficialmente e con interpretazione generalizzativa a mio avviso alla norma ETSI corretta la quale alla fine impone per interno delle regole e per l' esterno altre: ci possono essere apparati a 5Ghz ( e ci sono ) che possono andare bene indoor e non outdoor o NON bene in ambo i casi ( banalmente le vecchie NS5 legacy, per capirci ).

Gli apparati UBNT Airmax attuali , per tranquillizzarti, vanno bene in ambo gli scenari attualmente ammessi a patto che usino il fw 5.6.2 ( specialmente outdoor ).

Ciao

TheMA3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi HighBeam » 28 agosto 2015, 13:44

Grazie mille Thema3x per la sollecita risposta.
Mi sono un po' perso tra i termini tecnici non essendo del settore, quindi ti chiedo scusa se banalizzo un po' e vado sul pratico.
In sostanza posso comprare 2 LocoM5 e crearmi la rete da solo senza che sia illegale?

Vediamo un po'.

Per farlo devo verificare (come indichi tu):

1) "- rispondenza apparati 99/05 CE ( data dal metodo di acquisto / fornitura / importazione )"
Ma la NanoM5 ha questa certificazione? Devo richiederla al rivenditore o è indicata sull'apparato?

2) "- rispondenza apparati CE ( include l' installazione con cavo schermato e la corretta connessione del PoE alla messa a terra - quindi data dall' hw in sostanza allargata )"
Dovrei seguire tutte le raccomandazioni ETSI che, se non sbaglio, Ubiquiti ha adesso allegato nei suoi prodotti (cavo schermato, distanza minima, ecc.)
Quindi dovrei avere certificazione anche del cavo: non ne ho mai comprati di schermati, è facile che il rivenditore ti dia tale certificazione?
Inoltre dovrei fare opportuno collegamento di messa a terra e quindi verificarlo (in che modo?), ma non avrei comunque nessun tipo di certificazione.

3)"- rispondenza norme ETSI ( data dal firmware / configurazione logica e ovviamente HW )"
Anche qui servirebbe certificazione dell'apparato, la Ubiquiti la fornisce per la LocoM5?

4)"Inoltre occorre seguire
- se sussiste il caso, rispondenza impianti ( se + complessi ) alle norme CEI / UNEL, quindi presenza di dichiarazione di conformità elettrica degli impianti in alta 240V e bassa 24V tensione"

Un sistema semplice di trasmissione WiFI modem/router+LocoM5 rientrerebbe in questo caso?

5) "Il tutto solo se richiesto, di solito successivamente a rilievi già effettuati da parte dell' ente ispettivo, con esito negativo ( es. troppa potenza, canali non ammessi, ecc )."
Sempre in riferimento alle LocoM5, usandole nella banda D posso stare tranquillo come potenza di emissione guardando il dato di targa?

6)"Per quanto al caso 2, se noti, sempre a pag. 11 si dice: Quando sono costruite per operare esclusivamente nella banda 5470 ÷ 5725 MHz, sono di classe 1 (sottoclasse 54) e quindi sono di libero uso in ambito privato (irradiano 1W e.i.r.p. medio , con densità media 50 mW / MHz).

Questo è il caso di una cpe a 5Ghz UBNT, con fw 5.6.2, che utilizza la freq scan list con hide indoor channel flaggato, DFS inserito e ATPC."

La parte sottolineata taglia la testa al toro! (con "cpe a 5GHz UBNT ti riferisci ad un prodotto in particolare o a tutta la gamma a 5GHz?)


7)"Gli apparati UBNT Airmax attuali , per tranquillizzarti, vanno bene in ambo gli scenari attualmente ammessi a patto che usino il fw 5.6.2 ( specialmente outdoor )."
Sì, questo mi tranquillizza, ma le certificazioni? E la verifica dell'impianto (messa a terra, cavo schermato, ecc.)?

In sostanza sarebbe più semplice far fare tutto ad un installatore qualificato, non tanto (chiedo scusa agli installatori che leggono) per la bontà del risultato, quanto per il pezzo di carta che certifica il rispetto dei termini di legge (anche se poi la responsabilità ricade comunque sul proprietario/utilizzatore).

Grazie ancora

HiB
HighBeam
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 agosto 2015, 11:49

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 31 agosto 2015, 9:58

Ciao,

"In sostanza posso comprare 2 LocoM5 e crearmi la rete da solo senza che sia illegale?"

Esatto

1) La 99/05 CE riguarda solo il metodo di immissione dell' apparato RF sul mercato nazionale in quanto prodotto fuori dall' EU. In teoria dovrebbe essere rimarchiata ( vedi qui http://www.ubnt.it ). Attualmente parrebbe ci siano solo 2 importatori nazionali che rispettano la norma e che forniscono solo in B2B ( non al dettaglio / privato ). Noi poi ad esempio, come rivenditori di seconda, comprando in regola ovviamente rivendiamo in regola.

2) Il cavo UBNT - come molti altri - è già certificato, non ti serve altro. Per quanto connessione a terra, il tuo compito è impiegare connettori schermati, cavo FTP e collegare il poe ad una presa civile munita di terra. La crimpatura deve essere ben fatta ovviamente...

3) Si la trovi on line nella sezione UBNT compliance

4) NO

5) Devi rispettare il massimo di 1W o 30dBm Eirp, la somma tra gain antenna e gain logico non deve superare 30 ambo lati e per ogni lato ci deve essere una sola antenna ( per farla semplice ). Fw 5.6.2 ambo lati, hide indoor, freq list.

6) Tutta la gamma Airmax

7) dal mio punto di vista si, esattamente come faresti per l' antenna DTV / SAT.


Ciao

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi HighBeam » 31 agosto 2015, 12:09

Scusate ancora:
l'ultima rev delle ETSI per i 5 GHza è la EN 301 893 v1.8.1.
Occorre rifarsi a questa o sempre alla V1.7.2 che è l'unica indicata nello storico delle revisioni come "EN approval procedure"?
Dove compare l'indicazione dei 113cm di distanza tra apparati RF e persone? (per apparati RF si intendono anche semplici modem/router WiFi?)
Grazie

Edit: Grazie mille a thema3x per la chiara e precisa risposta. Per i dettagli sull'impianto mi sposterò su altro apposito thread
HighBeam
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 agosto 2015, 11:49

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 31 agosto 2015, 15:37

Ciao,

l'ultima rev delle ETSI per i 5 GHza è la EN 301 893 v1.8.1.
Occorre rifarsi a questa o sempre alla V1.7.2 che è l'unica indicata nello storico delle revisioni come "EN approval procedure"?

la 1.8.1 è una revisione ulteriore, più recente. Da verificare se, come presumo, non apporta necessità di modifiche operative come indicato per per la 1.7.2 la quale ha invece imposto una sorta di adeguamento produttivo / operativo degli apparati.

Dove compare l'indicazione dei 113cm di distanza tra apparati RF e persone? (per apparati RF si intendono anche semplici modem/router WiFi?)

La distanza minima per i 5Ghz ( 113cm ) viene indicata nel libretto di installazione ( quickstratguide ) degli apparati MIMO Airmax di nuova generazione che superino una certa potenza / offrano la possibilità di antenna esterna.

Quella per il Wifi - stessa cosa - l' ho vista proprio recentemente ma non mi ricordo esattamente dove - dovrebbe essere a memoria 20cm, da verificare.

Ciao

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi HighBeam » 31 agosto 2015, 17:29

Scusate se scoccio ancora, ma giusto per capire...

Il LocoM2 è certificato solo fino alla 1.7.1, mentre il LocoM5 addirittura alla 1.5.1!
Se invece vogliamo rivolgerci a importatori più seri, anche la certificazione fornita dalla SICE non è proprio aggiornatissima (l'etichetta sulla confezione riporta la necessità di autorizzazione generale per utilizzo "al di fuori dei propri locali", soppressa dalla 70/2012, e non c'è menzione di compliance con le ETSI).

Quindi acquistando tali prodotti dovrei "aggiornare" (lasciatemi passare il termine) io stesso la parte "hardware" alle normative più recenti (es. cavo LAN PoE schermato, distanze minime,...) sperando che per le questioni "software" il firmware più aggiornato faccia il resto.

Corretto?
HighBeam
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 agosto 2015, 11:49

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi thema3x » 1 settembre 2015, 9:08

Ciao,

ricapitolo.

L' hardware resta conforme alle direttive ETSI che riguardano l' hw, ognuna facente riferimento alla propria banda e quindi alla revisione specifica che coinvolge l' hw:

1.7.1 = 5Ghz
1.5.1 = 2.4Ghz

Per ulteriore chiarezza queste ETSI hanno a che fare con l' HW e da qui la loro dichiarazione dal costruttore.

Il firmware 5.6.2 ( o l' ultimo che esce ) è conforme all' ultima normativa, che magari prevede piccole modifiche, le quali rendono quindi i device dotati di corretto hw sempre conformi. Punto. E qui è ancora il costruttore che la fa da padrone.

Per quanto a 99/05 CE, onestamente a me non frega molto cosa scrive, mi interessa che se viene un controllo io sono ok perchè l' importatore è ok. Se ci dovessero essere problemi, se la gratterà l' importatore ( autorizzato dal ministero ) con il funzionario ispettore di turno. Diverso se invece io non sono in possesso di materiale rimarchiato. Per ambo gli importatori noi come ditta richiediamo annualmente documento di autorizzazione all' immissione sul mercato del brand in questione, cosa che ambo gli importatori possiedono e rilasciano senza problemi. Dormo tranquillo.

Per quanto a distanze e cavo schermato, normativa CE, è responsabilità dell' installatore il suo rispetto. E qui si apre un infinita discussione in merito a dove finisce la capacità dell' utente finale e inizia la competenza dell' installatore abilitato CCIAA il quale rilascia dichiarazione di conformità dell' impianto. Diamo per assodato che il buon utente finale legge le QSG e installa correttamente, ergo lui da la conformità CE ( cavo schermato, connettori corretti, presa con messa a terra, distanze ). Da tenere bene conto che queste norme non valgono solo per UBNT ma tutto ciò che è PoE ( videocamere, telefoni voip, ecc ).

E qui si apre il vaso di pandora, perchè non tutti i costruttori si sono adeguati ed in teoria molta roba simil cinese che vedo in giro e che molta gente installa senza scrupoli non sta in piedi. Dovrebbe essere tutta sequestrata e l' installatore multato per le porcherie che fa.

Ma non succede quasi mai. Quindi, in conclusione, con UBNT se stai nel seminato del p2p, compri bene, installi bene, configuri bene, tieni i fw aggiornati, dormi tranquillo che sei in una botte di ferro. Chiaro che se sei un privato che dai tetti da connessione abusiva al paese e hai installato 100 antenne il discorso potrebbe essere differente.

Ciao

TheMa3x
Avatar utente
thema3x
Broadband Boss
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: 26 marzo 2011, 2:19
Località: Tradate - Varese - Lombardia - Nord Italia

Re: Hiperlan e Legislatura ad uso privato

Messaggiodi HighBeam » 1 settembre 2015, 11:42

Grazie thema3x,
gentilissimo, chiaro e paziente come sempre!
HighBeam
User
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 27 agosto 2015, 11:49

PrecedenteProssimo

Torna a Wireless Network

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno